CORSO RSPP DATORE DI LAVORO

Il Datore di Lavoro che intende svolgere direttamente i compiti del servizio di prevenzione e protezione dai rischi (DL SPP) deve frequentare uno specifico corso di formazione in materia di sicurezza e salute sul luogo di lavoro, secondo il nuovo Accordo Stato Regioni del 21/12/2011. Lo stesso Accordo prevede inoltre specifici percorsi di aggiornamento con cadenza quinquennale e durata in funzione del livello di rischio dell'azienda.

L'obiettivo del corso di formazione per il Datore di Lavoro è quello di fornire conoscenze e metodi indispensabili per affrontare e risolvere le problematiche connesse all'attuazione e alla gestione della sicurezza e salute sul lavoro; sviluppare capacità analitiche (individuazione dei rischi), progettuali (riduzione o eliminazione dei rischi), e decisionali (scelta di interventi preventivi adeguati).

I percorsi formativi sono articolati in moduli associati a tre differenti livelli di rischio (Basso, Medio o Alto), come indicato nell'Allegato II dell'Accordo Stato Regioni del 21/12/11:

RISCHIO BASSO 16 ore (Codici ATECO Aziende Rischio Basso)

Commercio all’ingrosso e al dettaglio; attività artigianali (carrozzerie, riparazioni veicoli, lavanderie, parrucchieri, panificatori, pasticceri ecc.); alberghi, ristoranti; Immobiliari, informatica; associazioni ricreative, culturali, sportive; servizi domestici – organismi territoriali.

RISCHIO MEDIO 32 ore (Codici ATECO Aziende Rischio Medio)

Agricoltura, pesca, trasporti, magazzinaggio, assistenza sociale non residenziale, pubblica amministrazione, istruzione.

RISCHIO ALTO 48 ore (Codici ATECO Aziende Rischio Alto)

Estrazioni minerali; costruzioni; industrie alimentari tessile abbigliamento; produzione e lavorazione metalli; apparecchi meccanici; fabbricazione macchine, apparecchi elettrici, elettronici; autoveicoli; mobili; produzione e distribuzione di energia elettrica, gas, acqua; smaltimento rifiuti; raffinerie; industria chimica; sanità; assistenza sociale residenziale.

I percorsi formativi devono prevedere, quale contenuto minimo, i seguenti moduli:

 MODULO 1. NORMATIVO – giuridico

 

- il sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori;

- la responsabilità civile e penale e la tutela assicurativa;

- la «responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni, anche prive di responsabilità giuridica» ex D.Lgs. n. 231/2001, e s.m.i.;

-  il sistema istituzionale della prevenzione;

- i soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D.Lgs. 81/08: compiti, obblighi, responsabilità;

- il sistema di qualificazione delle imprese.

 

MODULO 2. GESTIONALE - gestione ed organizzazione della sicurezza

 

- i criteri e gli strumenti per l’individuazione e la valutazione dei rischi;

- la considerazione degli infortuni mancati e delle modalità di accadimento degli stessi;

- la considerazione delle risultanze delle attività di partecipazione dei lavoratori;

- il documento di valutazione dei rischi (contenuti, specificità e metodologie);

- i modelli di organizzazione e gestione della sicurezza;

- gli obblighi connessi ai contratti di appalto o d’opera o di somministrazione;

- il documento unico di valutazione dei rischi da interferenza;

- la gestione della documentazione tecnico amministrativa;

- l’organizzazione della prevenzione incendi, del primo soccorso e della gestione delle emergenze;

 

MODULO 3. TECNICO - individuazione e valutazione dei rischi

- i principali fattori di rischio e le relative misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione;

- il rischio da stress lavoro-correlato;

- i rischi ricollegabili al genere, all’età e alla provenienza da altri paesi;

- i dispositivi di protezione individuale;

- la sorveglianza sanitaria;

 

MODULO 4. RELAZIONALE - formazione e consultazione dei lavoratori

- l’informazione, la formazione e l’addestramento;

- le tecniche di comunicazione;

- il sistema delle relazioni aziendali e della comunicazione in azienda;

- la consultazione e la partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza;

- natura, funzioni e modalità di nomina o di elezione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza”.

 

L’utilizzo delle modalità di apprendimento e-Learning è consentito per il MODULO 1 ed il MODULO 2.

 

L’Accordo indica poi che ci deve essere un aggiornamento ogni 5 anni “differenziato in base al settore ATECO di appartenenza dell’azienda”: 

RISCHIO BASSO 6 ore (Codici ATECO Aziende Rischio Basso)

RISCHIO MEDIO 10 ore (Codici ATECO Aziende Rischio Medio)

RISCHIO ALTO 14 ore (Codici ATECO Aziende Rischio Alto) 

L’utilizzo della modalità di apprendimento e-Learning è consentita per l’intero corso di aggiornamento.